17 ott 2016 - 9:00

#Praticamente [in]decifrabileTorna indietro

Target: tutti

DESCRIZIONE

Crittografia: un termine che spesso richiama alla mente scene da film di spionaggio, conflitti bellici e calcolatori di un’epoca passata, quando per trasmettere segretamente un messaggio lo si trasformava in un insieme di segni incomprensibili per tutti tranne che per il destinatario. La crittografia appartiene davvero al passato oppure si è evoluta al punto di essere parte fondamentale di molte delle tecnologie che utilizziamo quotidianamente a casa, al lavoro, in vacanza?

La mostra Praticamente (In)decifrabile descrive in modo accattivante questa interessante scienza, raccontandone gli sviluppi storici e i suoi impieghi al giorno d’oggi, strutturando la visita come un gioco di ruolo in cui si diventa agenti segreti che devono scambiarsi dei messaggi.

La parte iniziale del percorso di visita coinvolge i visitatori con esperienze pratiche, per introdurre i concetti e la terminologia inerenti ai “metodi” e alle “chiavi” utilizzati per crittografare e decrittare le informazioni.

Si prosegue poi con la presentazione di diversi metodi crittografici, dall’antico “Cifrario di Cesare” ai moderni cifrari a chiave pubblica (come l’algoritmo RSA, molto impiegato nelle tecnologie attuali come le reti wireless o l’home banking), dal “Cifrario di Vigenère” agli algoritmi di firma digitale. Per ogni cifrario è presente una descrizione e alcuni esempi pratici di codifica e decodifica.

Infine, vengono illustrati anche i metodi di crittografia visuale, in cui due immagini astratte vengono stampate su fogli di lucido e il messaggio segreto si può decrittare sovrapponendole: tale metodo viene utilizzato anche per riconoscere se un’immagine sul web è originale oppure modificata. Con un’attività pratica i visitatori potranno sperimentarla direttamente e creare la propria immagine cifrata!

La mostra dedica spazio anche al problema del costo computazionale delle operazioni crittografiche e permette il confronto tra le attuali tecnologie informatiche e quelle che le hanno precedute: sarà possibile provare a decifrare dei messaggi utilizzando la potenza di calcolo di un commodore 64 originale, un’icona storica dell’informatica.

 

A cura di: Curvilinea Società Cooperativa - www.curvilinea.org

 

Durata delle visite guidate: 60 minuti

Capienza: 20 / 25

TARGET

Scuola secondaria

DOVE

Capannoncini del Parco del Mella

Via Grazioli 23 – Gardone Val Trompia

QUANDO

Da lunedì a venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00

Visita guidata per le scuole su prenotazione (una ogni ora)

Da lunedì a sabato, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

Accesso libero


modulo di prenotazione

invia

*Campi richiesti (Dopo aver cliccato su INVIA attendi la conferma di modulo inviato)